Continuano a Villa Rendano gli eventi culturali che rientrano nel “Progetto Villa Rendano 2014”, una programmazione molteplice  che spazia nei più diversi settori del sociale e nei più diversificati ambiti culturali.
In particolare, giovedi 13 marzo alle 17.30, si svolgerà una conferenza dal titolo “I diritti in una terra difficile” che parte da una significativa domanda: cosa significa prendere la Costituzione italiana sul serio in una terra, come la Calabria, dove troppo spesso i diritti basilari dei cittadini vengono calpestati?
Il Convegno sarà introdotto e moderato dalla costituzionalista Donatella Loprieno, ricercatrice di Diritto Pubblico dell’Università della Calabria, coinvolta in vaste ricerche internazionali sui diritti umani. Relazionano Pierpaolo Bruni, Sostituto Procuratore DDA Catanzaro, Ferdinando Laghi, medico e Vice Presidente Italia Sud dell’ISDE, Anna Melania Perrotta, medico veterinario, Le conclusioni sono affidate a Marta Perrotta,  avvocato del foro di Paola e profonda conoscitrice della devastazione che le mafie, e il sistema di potere che esse hanno intessuto, producono sul territorio calabrese in termini di avvelenamento delle acque e del suolo, con la conseguente lesione di uno dei diritti fondamentali come quello della salute.