VR

/VR

About VR

This author has not yet filled in any details.
So far VR has created 115 blog entries.

“… fra Crati e Busento. Rigenerazione urbana di due quartieri del Centro Storico di Cosenza: Spirito Santo/Cosenza Casale e Piazza Valdesi”

Giovedì 9 febbraio alle 16.30 si terrà a Villa Rendano il seminario “… fra Crati e Busento. Rigenerazione urbana di due quartieri del Centro Storico di Cosenza: Spirito Santo/Cosenza Casale e Piazza Valdesi”. L’iniziativa è promossa dall’Università della Calabria, Dipartimento di Ingegneria Civile in collaborazione con la Fondazione Attilio e Elena Giuliani e Il Comune di Cosenza. Interverranno: il Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, il direttore del Dipartimento di Ingegneria civile di Unical Paolo Veltri, Vittorio Sgarbi, assessore al Centro Storico del Comune di Cosenza, Margherita Eichberg Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Roma, Mauro Francini, Unical, Massimo Veltri e Walter Pellegrini Fondazione Giuliani. L’appuntamento è il primo evento della programmazione 2017 dalla Fondazione Giuliani sul Centro Storico di Cosenza, in continuità con quanto già realizzato lo scorso anno e in previsione di futuri appuntamenti ad ampio spettro e di diversa caratura. Durante il seminario si terrà la premiazione dei gruppi di studenti vincitori del concorso di idee-progetto realizzato nell’ambito delle attività didattiche del prof. Mauro Francini, coadiuvate dalla dott.ssa Eichberg e dal dott. arch. Rosario Chimirri, studioso di Storia e Antropologia dell’Unical. L’azione si inserisce nell’ambito di una recente attenzione a livello nazionale per i paesaggi urbani periferici, reinseribili a pieno titolo, dopo anni di opacità, nel sistema strutturale del territorio. Tra questi, le realtà urbanistico-architettoniche storiche calabresi, interessate da forme di profonda erosione, abbandono e spopolamento, si presentano come un interessante campo di lavoro. In questo quadro, il concorso di idee-progetto ha riguardato la valorizzazione e la rigenerazione urbana di due brani in degrado della città, cerniere fra il nucleo originario e l’espansione moderna. Tra le linee di intervento spicca l'interesse per il rapporto città esistente/città innovativa, quindi per [...]

By | venerdì, 3 febbraio 2017|News|

David Hume. Libertà e moderazione

Mercoledì 18 Gennaio ore 16.00 a Villa Rendano, ci sarà un nuovo appuntamento con il “Progetto dialoghi crea[t)tivi”, un seminario di approfondimento sul pensiero politico di David Hume, il filosofo noto ai più come rappresentante dell’empirismo inglese e per aver svegliato Kant dal ‘sonno dogmatico‘, meno noto come autore politico. L'incontro, rientra nel progetto nazionale ‘Tradizione e contemporaneità‘ promosso dalla Fondazione Giuliani, dalla Società Filosofica Italiana, la Sezione calabrese SFI, con sede presso Il Dipartimento LISE dell’UNICAL. L‘occasione è fornita  dalla recente edizione italiana, completa, degli scritti politici di Hume, Libertà e Moderazione, curata dal prof. Spartaco Pupo, docente di Storia delle dottrine politiche, Unical, e vicepresidente della Sezione SFI. Il testo di Hume, che alcuni studenti del Liceo Scientifico di Rende, guidati dalla prof.ssa Viviana Andreotti, stanno leggendo, sarà discusso a partirenon dalle domande e sottolineature degli studenti, con il curatore, dalla prof. Andreotti e dalla prof. Annabella d’Atri, presidente della Sezione SFI.

By | mercoledì, 18 gennaio 2017|News|

L’impegno delle donne in una Calabria che cambia

La questione femminile e la questione meridionale. Sono queste le motivazioni che stanno alla base dell'iniziativa del 13 gennaio a Villa Rendano: rifuggire cioè da forme retoriche consuete legate a rivendicazionismi sterili e a vittimismi rituali per confrontarci invece su come è possibile fare impresa e avere successo in Calabria da parte di donne impegnate in settori di solito appannaggio di uomini. Pina Amarelli, Fulvia Caligiuri, Antonella Dodaro, coordinate da Ermanna Carci Greco, racconteranno delle loro esperienze in comparti diversi fra loro ma esemplari di una Calabria e di un intero Mezzogiorno che cambiano. Capiremo così se essere donna è stato per loro di ostacolo oppure penalizzante, dal loro osservatorio privilegiato ci renderemo conto di quanto e quale cammino ci sia bisogno per pervenire a una emancipazione di genere piena e reale, vedremo grazie alle loro esperienze la consistenza e i lineamenti di un futuro possibile e auspicabile per arrestare la deriva penalizzante di un declino irreversibile per il Sud com'è riportato dalle previsioni più recenti. Che cosa può fare l'iniziativa privata, che cosa spetta alla politica, il ruolo delle professioni liberali, il compito delle classi dirigenti: grazie alla sensibilità femminile, al loro modo di approcciare e di vedere le cose, al loro pragmatismo e al loro ottimismo intendiamo aprire una nuova pagina nei rapporti fra persone e generi e nella crescita della nostra terra.

By | martedì, 10 gennaio 2017|News|

10 anni di Fata Morgana

Mercoledì 14 dicembre, alle ore 17:30, presso Villa Rendano, si svolgerà la presentazione del numero 30 di “Fata Morgana”, quadrimestrale di cinema e visioni. Un numero speciale, dedicato ad “ITALIA”, realizzato in occasione del decennale della rivista. La presentazione della rivista sarà occasione per incontrare uno dei più apprezzati registi italiani degli ultimi anni, Michelangelo Frammartino, tra i protagonisti di questo numero speciale. Frammartino, nato a Milano da genitori di origine calabrese, è autore di alcuni film pluripremiati in festival di tutto il mondo, come "Il dono" e "Le quattro volte". Il regista mantiene un forte legame con la Calabria, e da tre anni realizza laboratori di regia presso l’Università della Calabria. A coordinare l’incontro con Frammartino sarà il direttore e fondatore della rivista Roberto De Gaetano. Parteciperanno inoltre: Raffaello Alberti, Alessandro Canadè, Francesco Ceraolo, Daniele Dottorini, Bruno Roberti, Nausica Tucci, componenti  del direttivo e della redazione. “Fata Morgana”, nata sul finire del 2006, ha sempre mantenuto un carattere fortemente monografico, e per questa occasione ha voluto festeggiare, con un numero dai contenuti del tutto eccezionali, non solo l’uscita del numero 30, ma anche i suoi dieci anni di attività. La prima parte di questo numero speciale presenta saggi di studiosi di diversa provenienza disciplinare, dedicati al loro "più grande film italiano". Questi gli ospiti della prima parte del volume: Maurizio Bettini, Gianni Canova, Giovanni Careri, Felice Cimatti, Roberto De Gaetano, Massimo Donà, Paolo Fabbri, Francesco Faeta, Massimo Fusillo, Nadia Fusini, Paolo Jedlowski, Valerio Magrelli, Pietro Montani, Tim Parks, Susan Stewart-Steinberg. La seconda parte del volume, “Memorie, immagini, amori”, vede invece i contributi di grandi nomi dello spettacolo, tra cinema, teatro, arte e fotografia: Gianni Amelio, Roberto Andò, Giorgio Barberio Corsetti, Marco Bellocchio, Gianni Berengo [...]

By | martedì, 13 dicembre 2016|News|

Il Sud e le sue minoranze linguistiche

Martedì 6 Dicembre ore 17.00 a Villa Rendano, ci sarà un nuovo appuntamento con il “Progetto dialoghi crea[t)tivi”, in collaborazione con il Dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione dell’Università della Calabria e il Comune di Cosenza. Il Sud e le sue minoranze linguistiche nei viaggi di un’intellettuale italo-francese, nell’opera “La Calabre” di Maria Brandon Albini. Francesco Altimari, ne parla con Michele Ferri, (Società di Storia Patria per la Puglia-Foggia) Durante la manifestazione ci sarà un omaggio alla tradizione musicale meridionale.

By | lunedì, 5 dicembre 2016|News|

Nominato il nuovo Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione

A Villa Rendano, il 10 novembre, il Prof. Massimo Veltri è stato nominato nuovo Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione “Attilio e Elena Giuliani” composto oltre che dal prof. Veltri dai proff.ri Giuseppe Chidichimo, Paolo Veltri, Vincenzo Ferrari, Beniamino Quintieri, dall’editore Walter Pellegrini, dall’ing. Giulia Fresca, dai giornalisti Paride Leporace e Andrea Di Consoli, dall’Arch. Fulvio Terzi. Il prof. Massimo Veltri, docente presso il Dipartimento di ingegneria dell’ Università della Calabria subentra al Prof. Giuseppe Chidichimo che ha guidato per quattro anni l’organo di consulenza e di coordinamento delle numerose iniziative culturali e civili del “Progetto Villa Rendano” promosso dalla Fondazione. La nomina del Prof. Massimo Veltri– ha dichiarato l’editore Walter Pellegrini che del Progetto Villa Rendano è direttore – ci aiuterà a promuovere progetti e attività sempre più incisive e utili alla vita culturale e al confronto civile della comunità cosentina. Comunità peraltro che ha premiato il Progetto promosso dalla Fondazione Giuliani e dal suo fondatore e Presidente, dott. Sergio Giuliani, con una partecipazione attiva e massiccia alle numerose iniziative realizzate nella splendida cornice della Villa del compositore cosentino.

By | giovedì, 10 novembre 2016|Progetto|

Casanova tra Italia e Francia

Proseguono gli incontri culturali a Villa Rendano con l’evento: “Casanova tra Italia e Francia” La presentazione della mostra si terrà giovedì 27 Ottobre alle ore 17,00 nella sede della Fondazione Attilio ed Elena Giuliani, si tenterà di dare il giusto rilievo ad un uomo dalla personalità complessa, etichettato alquanto superficialmente come libertino. L’apertura della mostra prevede i saluti istituzionali da parte di: Francesco Altimari, Direttore del Dipartimento LISE Università della Calabria, Irene Mossuto, Presidente Alliance Française Cosenza e Walter Pellegrini, Direttore del “Progetto Villa Rendano”. Seguiranno gli interventi di Roberto Musì, autore del libro Casanova in Calabria, e di Domenico D'Oria, dell’AllianceFrançaise Bari. Martedì 29 Novembre 2016, alle ore 16:30, si proseguirà con l’incontro su “Casanova nella letteratura e nel cinema” dal romanzo di Catherine Rihoit, La nuit de Varennes ou l’Impossible n’est pas français, verrà proiettato il film di Ettore Scola, “Il mondo nuovo”. La mostra sarà esposta a Villa Rendano dal 27 Ottobre al 29 Novembre, si potrà visitare dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

By | giovedì, 27 ottobre 2016|News|

I Palazzi raccontano… guida alle dimore storiche dell’antica Cosenza

L'Associazione Culturale Xenìa di Cosenza, domenica 9 Ottobre 2016 alle ore 10,00, propone il 2° itinerario guidato de: - I palazzi raccontano...guida alle dimore storiche dell'antica Cosenza" - a cura del talentuoso Francesco Paolo Dodaro cultore di storia ed arte e autore dell'omonimo libro; lo accompagnerà nell'excursus dell' evento la presidente dell'Associazione Xenìa Gabriella Coscarella. Questo 2° itinerario del 9 Ottobre p.v. sarà il prosieguo dell' itinerario già effettuato nel Maggio u.s. ( che consisteva in un percorso lungo le vie del centro storico della Città per ammirare i palazzi antichi visitando anche l'attuale Museo del Fumetto - ex complesso monastico di S.Chiara -, la Chiesa delle SS.Vergini con il suo Chiostro ed il Museo Diocesano ). Questa volta l'itinerario partirà da Villa Rendano ( sede della Fondazione Giuliani Onlus e del Progetto Villa Rendano ) quindi si visiteranno i palazzi di quell'edilizia cittadina privata e pubblica nata tra la metà dell' 800 ed i primi del 900 ( con qualche eccezione risalente al 600 ). Non vi anticiperemo altro sul percorso se non che... visitando e descrivendo all'interno i palazzi di quelle epoche storiche avremo la sensazione di un contatto quasi diretto con i personaggi che ne popolavano le mura e che ci trasporterà con il cuore e con la mente al vissuto di allora. Per i "curiosi" che seguiranno i passi e le esaustive argomentazioni che saranno date da Francesco Paolo Dodaro l' Associazione Culturale Xenìa prevede, anche questa volta , un supporto topografico dell'itinerario, con un percorso accessibile e calibrato alle possibilità fisiche di chiunque.La partecipazione all'evento è assolutamente gratuita.Soltanto per chi lo riterrà opportuno ci sarà la possibilità in loco di chiedere informazioni o associarsi a Xenìa, alla quota speciale di " [...]

By | martedì, 4 ottobre 2016|News|

Narrative in movimento: i luoghi, gli incontri, le risonanze. Un viaggio tra Doppio Scatto e Addii, fischi nel buio, cenni

Giovedì 5 ottobre alle ore 18.00 a Villa Rendano a Cosenza, nelle prestigiosa sede della Fondazione Giuliani, nell’ambito delle attività e degli appuntamenti culturali previsti dal Progetto Villa Rendano, diretto da Walter Pellegrini, si terrà un incontro con lo scrittore e critico letterario Silvio Perrella, dal titolo “Narrative in movimento: i luoghi, gli incontri, le risonanze. Un viaggio tra Doppio Scatto e Addii, fischi nel buio, cenni”. Tema dell'incontro, moderato da Antonietta Cozza, con la partecipazione dell'antropologo e scrittore Mauro F. Minervino che interloquirà con l'autore, sarà la recente produzione critica e narrativa di Silvio Perrella. L'incontro cosentino di Silvio Perrella alla Fondazione Giuliani, si inserisce all'interno di un ciclo di presentazioni e incontri dell'autore, che sarà presente in questi giorni in Calabria e Sicilia in varie tappe e appuntamenti, che riguardano sia Addii, fischi nel buio, cenni. La generazione dei nostri antenati (Neri Pozza, di recente ha ricevuto il premio Rugarli), sia Doppio scatto. La città nascosta (Bompiani). Da quest'ultimo libro di Perrella, che mette a tema fotografie e prose "in movimento" sulla complessità dello sguardo contemporaneo su Napoli,  è stata  tratta una mostra che circola in molte città d'Europa. Dopo Cracovia, Varsavia, Bruxelles e Amsterdam, s'inaugurerà a novembre ad Anversa. Il lavoro di scrittore, saggista e critico letterario portato avanti in questi decenni da Silvio Perrella scaturisce da una originale messa a tema di geografie, incontri e itinerari letterari, così da disegnare tra sguardo e memoria una sorta di stato in luogo della narrazione nella realtà del contemporaneo. L’ambiente che Perrella esplora nei suoi libri è lo spazio urbano indagato alla stregua di un grande palinsesto narrativo. “Lo sguardo percorre le vie come pagine scritte”, secondo la lezione de Le città invisibili di [...]

By | martedì, 4 ottobre 2016|News|

Il linguaggio di Papa Francesco

L’evento del 3 ottobre 2016, alle ore 18.00 presso Villa Rendano, sarà una tavola rotonda sul tema CONTRO IL "FONDAMENTALISMO" ANCHE NEL LINGUAGGIO, organizzato in sinergia dal Dipartimento di Lingue e Scienze dell’educazione, dal gruppo MEIC di Cosenza, dalla Fondazione onlus Attilio e Elena Giuliani e dal Progetto dialoghi creat[t]ivi del Comune di Cosenza. L’occasione è data dalla pubblicazione del libro di Salvatore Claudio Sgroi Il linguaggio di Papa Francesco. Analisi, creatività e norme grammaticali, edito dalla Libreria Editrice Vaticana (LEV). Al dibattito parteciperanno, presente l'autore del volume, Mons. Luigi Bova (Rettore del seminario), il prof. Francesco Coniglione (storico della filosofia, Presidente della Società Filosofica Italiana), il prof. Emanuele Fadda (filosofo del linguaggio) e la dott.ssa Eugenia Mascherpa (collaboratore ed esperto di lingua italiana L2). Introdurrà e coordinerà i lavori il prof. Francesco Altimari (Direttore del Dipartimento di Lingue e Scienze dell’educazione). L’evento si aprirà con i saluti del Direttore del Progetto Villa Rendano, Walter Pellegrini; del Presidente del gruppo MEIC di Cosenza Ercolino Cannizzaro e del Presidente del Comitato di Cosenza della Società Dante Alighieri, Maria Cristina Parise Martirano.

By | domenica, 2 ottobre 2016|News|