VR

/VR

About VR

This author has not yet filled in any details.
So far VR has created 115 blog entries.

Incontro tra culture: il romanzo francese dell’Ottocento o opera lirica italiana

La Fondazione Attilio e Elena Giuliani, in collaborazione con Alliance Francaise e il dipartimento di lingue e scienze dell’educazione dell’Unical, è lieta di invitarvi alla conferenza: Incontro tra culture: il romanzo francese dell’Ottocento e opera lirica italiana. La scelta della “Dame aux camélias” di A.Dumas, figlio e della “Traviata” di G. Verdi, sarà l’occasione per comprendere la differenza della scrittura narrativa nel passaggio dal romanzo alla riduzione teatrale, curata dallo stesso Dumas, fino al libretto dell’opera verdiana scritto da Francesco Maria Piave. Seguirà il concerto “ Da Margherita a Violetta”.

By | lunedì, 11 dicembre 2017|News|

L’Europa dei popoli o degli stati? Lintegrazione spiegata attraverso il diritto dell’Unione Europea

La Fondazione Attilio e Elena Giuliani Onlus è lieta di invitarLa, Mercoledì 29 Novembre alle ore 18,00 alla presentazione del volume di Massimo Fragola dal titolo, “L'Europa dei popoli o degli stati? Lintegrazione spiegata attraverso il diritto dell'Unione Europea." Interveranno: Laura Ferrara, Parlamento Europeo Giampaolo Gerbasi, Università della Calabria Franco Mollo, Consiglio Italiano Movimento Europeo e Vice presidente del Circolo della Stampa di Cosenza Sarà presente l’Autore Modera : Antonietta Cozza, Ufficio Stampa LPE

By | lunedì, 20 novembre 2017|News|

Consentia Itinera. Percorsi multimediali nella storia della città di Cosenza

La Fondazione Attilio ed Elena Giuliani è lieta di annunciare che il Museo "Consentia Itinera. Percorsi multimediali nella storia della città di Cosenza” è aperto al pubblico. Con il Museo la storia di Cosenza entra nel cuore dei giovani, dei cittadini e dei turisti che, attratti dalle più moderne tecnologie, entreranno in contatto in modo empatico e inclusivo con vicende, avvenimenti, personaggi, fonti antiche, storia, letteratura, filosofia, vedute, cartografia, mito. La visita al Museo ha per gli studenti un costo di 3 Euro (anziché 5 - biglietto intero-) mentre restano gratuiti l'ingresso nella Biblioteca e nella Sala multimediale con tavolo touch contenente gli approfondimenti. Altresì gratuito è, per chi avrà visitato il Museo, il download di un App mobile che condurrà i visitatori di Consentia itinera alla volta dei luoghi e dei monumenti cittadini conosciuti durante il tour storico virtuale. I gruppi potranno prenotare anche laboratori/approfondimento sui temi della visita virtuale, contattando direttamente la direzione del Museo mentre un breve approfondimento sarà previsto all'inizio e al termine di ogni tour virtuale. Il viaggio multimediale è disponibile in doppia lingua: italiano e inglese. Per info e prenotazioni http://www.consentiaitinera.com

By | mercoledì, 8 novembre 2017|News|

L’età dell’eleganza un percorso etno-antropologico attraverso tessuti, decorazioni e ricami calabresi nell’Ottocento

La Soprintendenza ABAP per le province di CS, CZ e KR, la Fondazione Attilio ed Elena Giuliani Onlus, e il Comune di Cosenza sono lieti di comunicare che lunedì 3 luglio 2017 alle ore 18,00, nella prestigiosa cornice di Villa Rendano, sarà inaugurata la mostra "L'età dell'eleganza un percorso etno-antropologico attraverso tessuti, decorazioni e ricami calabresi nell'Ottocento”, che si protrarrà fino al venerdì 28 luglio. La mostra sarà aperta al pubblico da lunedì a domenica dalle ore 9,00 alle 13,00 e dalle 16.00 alle 19,00. Nella giornata inaugurale, sono previsti gli interventi di: dott. Salvatore Patamia, il segretario regionale MIBAC per la Calabria, dott. Mario Pagano, Soprintendente ABAP prov. CS,CZ e KR; l’arch. Mario Occhiuto, Sindaco di Cosenza; il dott. Walter Pellegrini, Direttore Progetto Villa Rendano. Seguirà la presentazione della dott.ssa Nicla Macrì e gli interventi della dott.ssa Maria Luisa Albamonte e della storica dell’arte Anna Francesca La Rosa, oltreché della restauratrice Simonetta Portalupi. L'evento, sponsorizzato da enti, associazioni, istituti di credito e ditte presenti sul nostro territorio, è stato curato dalla sezione Demoetnoantropologica diretta dallo storico dell’arte Pietro Frappi, curatore della mostra e da restauratori della Soprintendenza con la collaborazione, per quando riguarda la messa in sicurezza dei manufatti e l'allestimento, della restauratrice Simonetta Portalupi della soc. Coop. "La trama e l'ordito", dalla Direttrice e il personale della Casa delle Culture, dal Direttore ed il personale del Progetto Villa Rendano ai quali vanno i nostri ringraziamenti a cui si aggiungono quelli, doverosi , al dott. Roberto Bilotti Ruggi d'Aragona mecenate ed ideatore della preziosa collezione Bilotti-Telesio. La mostra in questione,si prefigge di far conoscere, un patrimonio demo-etno-culturale che documenta, attraverso i tessuti, gli abiti, le decorazioni e i ricami,la vita aristocratica, borghese, agricola ed [...]

By | venerdì, 30 giugno 2017|News|

Sere d’estate a Villa Rendano. Seconda edizione

Dopo il successo collezionato lo scorso anno, a grande richiesta è attesa la seconda edizione di “Sere d’estate a Villa Rendano”. Un’esperienza unica in città! L’opportunità di trascorrere una serata estiva diversa, alternativa, all’insegna del bello, con un programma soft di musica e teatro e la possibilità di intrattenersi in Villa nel dopo spettacolo e godere delle sue bellezze architettoniche e di uno dei più belli ed esclusivi panorami della Cosenza antica e moderna. Definita come una delle manifestazioni più esclusive della città, ha un’unica presunzione, quella di fidelizzare un pubblico che apprezzi ciò che questo territorio esprime sia sul piano dei luoghi che dei talenti. Il recital sarà il modello principe caratterizzante le serate nello stile più consono al luogo. L’iniziativa è realizzata dalla Fondazione Attilio e Elena Giuliani Onlus, nella persona del Presidente Dott. Sergio Giuliani. L’idea nasce dalla collaborazione tra il Direttore del “Progetto Villa Rendano” l’editore Walter Pellegrini e il Direttore Artistico della rassegna Rino Amato. L’edizione di quest’anno propone cinque appuntamenti, come di consueto ogni giovedì a partire dal 29 giugno. Attori e musicisti a chilometro zero, troppo spesso “nemo propheta in patria” che, già nella nuova edizione e via via in quelle successive, potranno confrontarsi con artisti provenienti dal resto d’Italia e oltre. La novità è costituita da una Serata di Gala, che chiuderà la rassegna con numerosi ospiti e colpi di scena giovedì 27 luglio. La capacità della platea all’aperto nel giardino della Villa può contare su circa 230 poltrone prenotabili già dal prossimo mese di giugno, presso Villa Rendano o l’Agenzia cittadina di spettacolo “Inprimafila”. Come sempre l’obbiettivo è di regalare alla città di Cosenza eventi culturali capaci di diventare momenti di bellezza condivisa e soprattutto di [...]

By | venerdì, 23 giugno 2017|News|

Presentazione del libro “Rosso pompeiano di Abdon Alinovi”

In Rosso Pompeiano, attraverso il racconto di momenti ed esperienze della propria vita, Abdon Alinovi illustra la forza, la profondità e l’originalità di una cultura politica: è la cultura del “partito nuovo” di Togliatti e della elaborazione e del lascito di Gramsci.Quali erano, secondo il racconto di Rosso pompeiano, i nuclei di quella cultura politica? Essenzialmente un’idea (e una pratica) di politica e di partito. La politica è intesa come la capacità di elaborare e trasformare gli interessi e le necessità delle classi subalterne in una competitiva, rispetto a quella dominante, visione dell’interesse nazionale , come partecipazione democratica e come esercizio di egemonia. E di questi aspetti Alinovi fornisce un ricco campionario. Per quanto riguarda il partito, si tratta appunto del “partito nuovo” che è innanzitutto un’organizzazione di massa, non una setta formata da avanguardie depositarie della vera dottrina che ha la sua identità in un programma politico e non nel classismo socio- logico e nel finalismo massimalista. Insomma quell’intellettuale collettivo di cui parla Togliatti, cioè il luogo di incontro, di mediazione tra differenti, colti e incolti, di chi sa e chi no, di chi è dentro il recinto della cittadinanza e chi ne è ancora fuori o ai margini, e di costruzione di una autonoma soggettività politica capace di elaborare classi dirigenti autonome e nello stesso tempo in connessione sentimentale con chi dirigono. Un partito che nell’elaborare la propria visione dell’interesse nazionale avrebbe dovuto introiettare il meridionalismo come questione della nazione italiana, proprio per vincere il dualismo strutturale su cui era nata l’Italia e si erano formate le sue classi dirigenti, secondo quanto Gramsci aveva delineato. Ecco la storia che ci racconta questo volume di memorie di Alinovi, i temi che squaderna. La sua [...]

By | venerdì, 28 aprile 2017|News|

Tre secoli di musica francese per arpa solista

In occasione del suo 40° anno di attività, l’Alliance Française di Cosenza, in collaborazione con il LISE dell’UNICAL, la Fondazione Giuliani e il Progetto Villa Rendano, hanno organizzato giovedì 4 maggio alle ore 18,00 a Villa Rendano, il Concerto-Conferenza: “ Tre secoli di musica francese per arpa solista”. Dopo i saluti istituzionali, relazionerà la musicista cosentina M°Rosalba Cirigliano, che suonerà un’arpa Salvi Minerva.

By | venerdì, 28 aprile 2017|News|

Goȗt de France et d’Italie

Mercoledì 29 Marzo alle 17.30 si terrà a Villa Rendano il convegno “Goȗt de France et d'Italie”. L'evento organizzato dalla Fondazione Giuliani in collaborazione L’Alliance Française di Cosenza e l’UNICAL. Dopo i saluti istituzionali, il Prof. John Trumper, già ordinario di glottologia e linguistica generale all’Unical, relazionerà su "Viaggio intorno alla 'nduja e altri francesismi". Seguirà degustazione di ‘nduglia, vini e formaggi calabresi e francesi.

By | lunedì, 27 marzo 2017|News|

RIARTECO 2017

Sabato 18 Marzo alle ore 11,00 si terrà a Villa Rendano la prima tappa della mostra collettiva di arte del riciclo più grande d’Italia “RiArtEco 2017”. Il “Movimento RiArtEco” toccherà ben 6 città in tutta Italia in sedi prestigiose, nei comuni di: Cosenza, Roma, Pesaro, Siena, Genova e Milano. L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Giuliani, dal Movimento RiArtEco ed è patrocinata dal Comune di Cosenza. Interverranno: il Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, il Presidente della Fondazione Attilio e Elena Giuliani Sergio Giuliani, il Direttore del Progetto Villa Rendano Walter Pellegrini, il Coordinatore RiArtEco Calabria Nando Segreti, la Storica D’Arte Sandra Leone, il Coordinatore Nazionale e della Liguria Aldo Celle e il Coordinatore Nazionale e della Toscana, nonché Fondatore di RiArtEco Marco Pasqalin. Questa iniziativa artistica, basata sulla valenza dei principi del riciclo e del recupero va oltre l’aspetto estetico, ma sensibilizza un impegno etico e sociale, che punta alla responsabilizzazione dei singoli cittadini. RiArtEco vuole rappresentare un modo di vivere, non solo nell’arte ma nella quotidianità. Un MOVIMENTO che parte dagli artisti e che coinvolge tutti. La mostra sarà visitabile a Villa Rendano dal 18 Marzo al 28 Marzo, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00, anche sabato e domenica. L’ingresso è gratuito.

By | mercoledì, 15 marzo 2017|News|

America oggi. Gli anni di Trump

L’insediamento di Donald Trump come quarantacinquesimo Presidente degli Stati Uniti ha dato l’avvio a una nuova fase storica per l’America e per il resto del mondo. Alla sorpresa per la sua elezione è subentrata una nervosa attesa per i riflessi che si avranno nella politica interna e nella politica internazionale, in conseguenza dei primi atti del nuovo Presi- dente, se dovesse dare attuazione al suo programma elettorale. Al di là del mantenimento delle promesse elettorali, c’è da attendersi un periodo di aspri conflitti, determinato anche dalla crisi del rapporto di fiducia tra elettorato e classe dirigente che ha determinato la vittoria elettorale del primo Presidente che non ha mai ricoperto incarichi politici o militari. La nuova ‘Resistenza’, che si è manifestata in modo impressionante nella manifestazione del giorno dopo l’insediamento, ha messo in evidenza la divisione netta tra ‘due Americhe’, le donne e gli uomini, i giovani e gli anziani, le minoranze e i bianchi, la popolazione urbana e quella rurale. Trump ha ‘risvegliato’ il popolo, soprattutto femminile, che non accetta le prese di posizione ricorrenti della campagna elettorale: la misoginia, il razzismo, l’islamofobia, l’antisemitismo, l’isolazionismo, le politiche contro lo stato sociale e l’ambiente e che vuole difendere il ‘sogno americano’, il sogno di continuare a vivere in una società in cui le libertà e i diritti siano garantiti per tutti i cittadini, in un mondo aperto e di pace. Nella manifestazione organizzata dal movimento femminista sono riecheggiate le parole di Barack Obama nell’ultimo video rivolto alle famiglie americane da Presidente: “Non possiamo dare per scontata la nostra democrazia e dobbiamo, tutti noi dobbiamo, essere guardiani di questa democrazia”. Nel nuovo scenario aperto dalla Presidenza Trump stupisce il silenzio dell’Europa, ripiegata su se stessa. Di [...]

By | giovedì, 23 febbraio 2017|News|