Monthly Archives: maggio 2015

//maggio

L’Italia “perde terreno”. Consumo di suolo, diffusione urbana e dissesto idrogeologico, Il Rapporto Ispra 2015

Il consumo di suolo in Italia, come documentato dall’ISPRA, continua a coprire ininterrottamente a una velocità stimata in cinquantacinque ettari al giorno, aree naturali e agricole con asfalto ed edifici a causa di nuove infrastrutture, di insediamenti commerciali, produttivi e di servizio e dell’espansione di aree urbane. Questo il tema che animerà il seminario organizzato dalla collaborazione tra l’ISPRA e la “Fondazione Giuliani” che si terrà a Cosenza venerdì 12 giugno, alle 17:00, presso Villa Rendano. L’incontro vuole essere un’occasione fondamentale per sviluppare un dibattito che coinvolga le varie anime politiche, culturali, professionali e sociali di Cosenza e della Calabria. Parteciperanno il prof. Bernardo de Bernardinis, Presidente dell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA),l’ing. Massimo Veltri, professore ordinario di Idraulica, Università della Calabria, C.S. di Villa Rendano, l’ing. Michele Munafò, ISPRA, Responsabile del Rapporto sul consumo di suolo in Italia, l’arch. Saverio Putortì, Progettista Coordinatore del Quadro Territoriale Regionale Paesaggistico, Calabria. In Italia, negli ultimi vent’anni, quasi il quaranta percento delle grandi trasformazioni urbane è avvenuto attraverso la creazione di aree a bassa densità, mentre più di un terzo è avvenuto con la realizzazione di nuovi poli commerciali, industriali e terziari. Un processo tipico della città diffusa nella quale si annulla, di fatto, la distinzione fra area urbana e campagna, amplificando gli impatti sugli ecosistemi naturali e aumentando l’esposizione ai fenomeni di dissesto. L’Italia, infatti, per le caratteristiche geologiche, morfologiche e per la significativa antropizzazione del suo territorio, è un paese ad elevato rischio idrogeologico, sia per fenomeni franosi che alluvionali. Le frane sono estremamente diffuse, anche tenuto conto che il settantacinque percento del territorio nazionale è montano-collinare. Delle settecentomila frane in Europa, cinquecentomila sono state censite nell’Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia (Progetto [...]

By | venerdì, 29 maggio 2015|News|

Orchestra di Fiati “Ruggiero Leoncavallo”

Martedì 2 giugno alle ore 19,00 a Villa Rendano esibizione dell'Orchestra di Fiati "Ruggiero Leoncavallo"  diretta dal M° Stefano Calderone con la partecipazione straordinaria del Soprano Rosaria Buscemi. In occasione del Concerto e in collaborazione con la Biblioteca Civica di Cosenza ed il Museo Ruggiero Leoncavallo di Montalto Uffugo sarà allestita all'interno di Villa Rendano una Mostra di rari e importanti documenti sulla vita e le opere di Alfonso Rendano. Sarà possibile visitare la Mostra dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 16:00 alle 21:00 di martedì 2 giugno.

By | venerdì, 29 maggio 2015|News|

Clima & Tempo – Chronos & Zeus, due caratteristiche dell’Essere ambientale

Il 22 maggio 2015, alle ore 17,00, presso la sede di Villa Rendano, si terrà il seminario con il Generale Costante De Simone, dal titolo “Clima & Tempo - Chronos & Zeus, due caratteristiche dell'Essere ambientale”, nell’ambito del progetto “Laboratorio di difesa del suolo”, coordinato per il Comitato Scientifico della Fondazione Giuliani da Massimo Veltri, Professore ordinario di Idraulica presso l’Università della Calabria. Seguirà Tavola Rotonda con Riccardo Barberi Professore ordinario di Fisica presso l’Università della Calabria ed Eugenio Pugliese Carratelli, Professore ordinario di Fluidodinamica Ambientale e di Idraulica Marittima presso l’Università di Salerno. All'inizio era solo il Caos, poi apparve Gea, la madre Terra, e poi fu la meteorologia e il Caos deterministico. Clima e Tempo sono due caratteristiche dell’Essere ambientale, due fenomeni dell’Atmosfera che condizionano e regolano la vita sulla Terra. Si parlerà del Clima e del Tempo nel senso comune con considerazioni sull’origine dei concetti e sul perché dei loro nomi. L’Atmosfera è presentata come sistema complesso facente parte del più complesso sistema Terra grazie anche al concetto di Caos deterministico in un Mondo senza quiete. Saranno introdotti l’approccio matematico alla conoscenza del Tempo e alla sua modellazione, il Modello matematico del Tempo e il suo impiego per predire il futuro dello stato dell’Atmosfera, le cause dell’imprecisione nelle previsioni del Tempo, le previsioni d’insieme. Il Clima appare come manifestazione delle interazioni tra i sottosistemi della Terra. Perché Clima e Stagioni astronomiche non coincidono? Stimiamo l’evoluzione del Clima attraverso la modellazione matematica del Tempo. Costante De Simone Generale del Genio Aeronautico (in ausiliaria). Laurea in Fisica presso l’Università di Roma "La Sapienza". Dopo un periodo di ricerca e insegnamento all’Università di Venezia, è entrato a far parte da Ufficiale del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica [...]

By | martedì, 19 maggio 2015|News|

La Grande Cosenza. Tanti municipi una sola anima

Dare una forma concreta all’idea della Grande Cosenza non può più prescindere da un’approfondita analisi, sia sul passato e sia sulle concrete politiche che oggi possano sostenere e dare corpo ed anima a questa prospettiva. Nasce da ciò il libro “La Grande Cosenza”, primo volume della collana “la città dei cittadini”, diretta da Francesco Pellegrini, edita dalla Fondazione “Attilio e Elena Giuliani Onlus” e rientrante nelle attività del Progetto Villa Rendano. Sulle tematiche deI libro (di Fabio Melia e Mauro F. Minervino, con un saggio di Francesco Forte), pubblicato nelle scorse settimane, si discuterà a Cosenza il 21 maggio, alle 17:00, nel Salone della Provincia, in piazza XV Marzo. L’incontro vuole essere un’occasione fondamentale per sviluppare un dibattito che coinvolga le varie anime politiche e sociali dell’area urbana. Parteciperanno alla tavola rotonda i Sindaci di Cosenza, Mario Occhiuto; Rende, Marcello Manna; Castrolibero, Giovanni Greco; il Rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci; modererà l’incontro il Direttore della collana “la città dei cittadini”, Francesco Pellegrini.  Si può – questa l’idea di fondo – andare oltre il concetto di una realtà ibrida, una sorta di ambiguità che è al tempo stesso fisica e concettuale, per approdare finalmente, dopo decenni di dibattiti e discussioni, ad una prospettiva che possa per prima vedere Cosenza, Rende e Castrolibero insieme sulla strada dell’unificazione o almeno della sola integrazione? La tavola rotonda del 21 maggio intende porsi all’interno dell’attualità di questo dibattito, di quello che si definisce un principio di realtà visto che i cittadini sperimentano ogni giorno, nella loro quotidianità, di sentirsi sempre a casa loro passando da un Comune all’altro. È di tutta evidenza che l’iniziativa del 21 maggio intenderà coinvolgere anche altre realtà urbane gravitanti sul capoluogo per favorire [...]

By | lunedì, 18 maggio 2015|News|

Il Cinema a Villa Rendano

Continua la collaborazione tra la Fondazione Attilio ed Elena Giuliani Onlus e il Circolo del Cinema di Cosenza (affiliato F.I.C.C.). Anche per quest’anno la prestigiosa location di Villa Rendano, sarà luogo ideale per la proiezione di pellicole d’autore e sede di interessanti dibattiti, a disposizione di tutti coloro che apprezzano l'arte cinematografica e vogliono approfittare di un’occasione significativa per discutere, non solo di arte, quanto di attualità. La programmazione 2015 dal titolo “il Realismo Fantastico di Federico Fellini” si svolgerà in due differenti sessioni, la prima da maggio a luglio e la seconda da settembre a dicembre. Il primo incontro/proiezione è previsto per lunedì 18 maggio alle ore 20,00 e sarà preceduto, alle ore 19,00 dai saluti del direttore del Progetto Villa Rendano Walter Pellegrini, del prof. Massimo Veltri (membro del Comitato Scientifico) che accenneranno all’importanza della collaborazione tra queste due realtà, ma anche da una breve introduzione del prof. Francesco Plastina, presidente del Circolo del Cinema di Cosenza, il quale illustrerà i 16 titoli che andranno a comporre i due cicli di film. Suggeriamo a chiunque voglia garantirsi un'occasione per apprezzare del buon cinema ed animare interessanti dibattiti, vista la esiguità del numero dei posti, di contattare il Circolo del Cinema di Cosenza (Tel. 0984 73022) per effettuare il tesseramento.

By | lunedì, 18 maggio 2015|News|

La Grande Cosenza

Cosenza rappresenta un organismo complesso dotato di enormi potenzialità, spesso inespresse, disarticolato, complicato da identicare e denire persino nella sua estensione territoriale e demograca. La Fondazione Giuliani intende partire esattamente da questo scenario magmatico e in costante evoluzione per dare un senso compiuto, attraverso un’opera animata da una duplice valenza divulgativa e propositiva, all’area urbana cosentina. Per farlo non si può comunque fare a meno di arontare di petto tre macrotemi dalle immediate ricadute, tanto politiche quanto più strettamente sociali: il concetto di area urbana e i suoi risvolti sulla quotidianità della cittadinanza; l’irrisolta e complessa vicenda della metropolitana leggera pensata per rivoluzionare la mobilità locale; Cosenza Vecchia e i centri storici delle località che formano l’hinterland bruzio. Tre argomenti-cardine intrecciati l’uno con l’altro. Da questa esigenza conoscitiva sorge la collana editoriale chiamata non a caso “La Città dei cittadini”, un lavoro ripartito nel primo anno in tre singoli testi, diversi ma sorretti da una logica concettuale unitaria. È questo lo scenario che accompagna da decenni il dibattito sull’area urbana cosentina, tematica sulla quale si sono consumate e si consumano tuttora battaglie politiche e intere campagne elettorali. Finora, però, a regnare sovrana è stata soprattutto la confusione. Accompagnata da scontri al calor bianco tra le diverse amministrazioni del territorio, da veri e propri muri innalzati per impedire sgradite “invasioni” e da incredibili paradossi. Eppure, ciò che ancora veramente manca a un’area urbana dai più percepita come un organismo complesso e policentrico sono servizi pubblici integrati a beneficio della cittadinanza: dai trasporti alla sanità, dall’offerta culturale fino alla gestione dei rifiuti. Dare forma concreta alla Grande Cosenza non può quindi prescindere da un’approfondita analisi a tutto campo, che affonda le sue radici in un passato troppo [...]

By | venerdì, 8 maggio 2015|Progetto|

Presentazione del libro di Pietro Dalena, Calabria Medievale

La Fondazione Attilio e Elena Giuliani in collaborazione con il Dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione , nell’ambito del Progetto Villa Rendano, hanno organizzato a Villa Rendano giovedì 7 maggio 2015  alle ore 18.00,  la presentazione del libro di Pietro Dalena, Calabria medievale. Ambiente e istituzioni (secoli XI-XV), Adda editore, Bari 2015. L’opera di Pietro Dalena sarà presentata dal prof. Franco Cardini, dell’Istituto Italiano di Scienze Umane di Firenze, preceduto dai saluti istituzionali delle autorità: il Magnifico Rettore dell’UNICAL Gino M. Crisci, il Sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, il Direttore del Dipartimento LISE Francesco Altimari, il Presidente del CTS della Fondazione Giuliani, Giuseppe Chidichimo, il Comandante dei Carabinieri- Nucleo di tutela del patrimonio culturale Carmine Gesualdo, il Direttore generale della Fondazione Giuliani, Franco Pellegrini). Concluderà l’Autore, Pietro Dalena, titolare della cattedra di Storia medievale presso l’UNICAL.

By | martedì, 5 maggio 2015|News|