Le murature caratterizzate da un rinforzo con telai lignei rappresentano uno speciale collegamento tra diversi paesi sismici del Mediterraneo come la Grecia, l’Italia, Portogallo e Turchia.
Uno dei più antichi esempi di questo sistema costruttivo è riscontrabile nella cultura Minoica (Knossos e Phestos) dove, con un approccio empirico si scoprirono i vantaggi dell’uso del legno nelle aree sismiche.
Quindi diverse e varie tipologie di telai lignei nelle costruzioni si svilupparono in  altre regioni d’Europa.
Ad esempio in Turchia (Himis) , nel 1755, dopo il terremoto di Lisbona un sistema costruttivo simile si sviluppò anche in Portogallo. In sud Italia, Ferdinando IV di Borbone, con piena consapevolezza delle proprietà  antisismiche di tale tecnica costruttiva, obbligò i tecnici impegnati  nella ricostruzione dopo il terribile evento tellurico del 1783, ad utilizzare come strutture resistente muratura con all’interno un telaio di legno.
Gli edifici caratterizzati da muratura con rinforzo ligneo hanno superato, praticamente illesi, diversi terremoti (Calabria, Italia, 1905 and 1908; Kocaeli e Duzce, Turchia, 1999; Lefkas, Grecia, 2003), provando un’alta capacità alle azioni dinamiche.
Questa tecnica costruttiva rappresenta un vero e proprio prototipo per le successive e moderne  tecniche costruttive caratterizzate da telai ed al contempo è portatore di alti valore legati alla creatività ed all’inventiva.
Il convegno internazionale vuole rappresentare un contributo alla conoscenza di tale tecnica costruttiva, un requisito fondamentale per stimolare la conservazione di tale importante documento per la storia della tecnologia di Europa.
L’evento vuole essere un forum per ingegneri ed architetti, ricercatori nel campo della storia della tecnologia, sugli aspetti costruttivi e nell’interpretazione del comportamento sotto azioni sismiche e per la sicurezza strutturale.